News

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE: APERTI I BANDI A SUPPORTO DEI GIOVANI IMPRENDITORI E PER LA PREVENZIONE DEI DANNI DA AVVERSITA’ ATMOSFERICHE

Progetto Integrato, ovvero sostegno ai piani di sviluppo aziendale pianificati da giovani imprenditori neo-insediati e difesa attiva dalle avversità atmosferiche (realizzazione impianti di reti-antigrandine): possibile presentare le domande

GIOVANI IMPRENDITORI

Aperto il bando finalizzato a sostenere le iniziative di sviluppo aziendale che intendono attuare i giovani imprenditori agricoli (di età compresa tra i 18 ed i 41 anni non compiuti) insediatisi in qualità di “capo d’azienda” da non oltre 24 mesi.

Intervento che oltre a prevedere il riconoscimento di un contributo, una tantum, in relazione alla fase di insediamento, si pone l’obiettivo di promuovere la realizzazione di investimenti riconducibili all’acquisizione, costruzione, ristrutturazione, ampliamento e modernizzazione di fabbricati strumentali all’attività d’impresa e dei relativi impianti, nonché la dotazione di attrezzature e macchinari e l’impianto di coltivazioni legnose.

In questo caso l’agevolazione prevista consiste in un contributo a fondo perduto, in misura pari al 50% del valore dell’investimento ritenuto ammissibile (percentuale incrementata di 10 punti percentuali se gli investimenti sono realizzati in zona montana).

Le domande di sostegno, ovvero la documentazione riguardante le caratteristiche del Piano Aziendale che si intende realizzare, possono essere presentare da parte dei potenziali beneficiari fino al 20 dicembre 2021.

La dotazione dell’intervento si attesta in complessivi 45,6 milioni di euro.

RETI ANTIGRANDINE

L’obiettivo è quello di sostenere le imprese agricole piemontesi che intendono attuare un’azione di prevenzione dei danni causati da avversità atmosferiche, tramite l’impiego di impianti di protezione con reti anti-grandine.

Soggetti beneficiari sono gli imprenditori agricoli in possesso della qualifica di “agricoltore in attività”.

Il sostegno ottenibile consiste in un contributo in conto capitale, pari al 50% delle spese effettivamente sostenute e ritenute ammissibili.

La dotazione finanziamenti complessiva del bando si attesta in 3 milioni di euro. Le domande di sostegno possono essere presentate fino al 02 novembre 2021.